• A.T.S. +39 0461 858134
  • ISTITUTO +39 0461 857003
  • info@istitutodecarneri.it

Conference call with Stefano Lodi, GM of The Wellesley, London.

02 Giugno 2014

Martedì 27 giugno 2014, la classe 3°ITT durante la lezione di D.T.A. con il professor Aloia, ha affrontato una conference call  via skype  con il General Manager  dell’Hotel  “The Wellesley” ( www.thewellesley.co.uk),  situato nel  prestigioso quartiere Knightsbridge  di Londra (quartiere dello shopping).

L’ Hotel  boutique di lusso è stato inaugurato nel dicembre del 2012, ed è considerato uno dei migliori alberghi al mondo, composto da 36 camere di cui 29 suite, da un italian restaurant , una cigar Terrace, e da un Jazz-lounge.

I fiori all’occhiello sono la  Penthouse Suite, una splendida suite con vista mozzafiato su Hyde Park, Knightsbridge e Park Lane e la Cigar Terrace, per dare la possibilità agli ospiti di fumare un sigaro e sorseggiare un ottimo brandy.

Il team è composto da circa  100 dipendenti,  i quali più del 40% sono italiani.

L’Hotel si rivolge al segmento lusso, principalmente i maggiori ospiti provengono dalla Russia e Emirati Arabi e il rate per room è di  circa 600€ a notte.

Abbiamo avuto la possibilità di ascoltare direttamente da  Stefano Lodi la sua esperienza diretta sul campo. La prima fu a Porto Rotondo (Sardegna) come stagista,  dopo la laurea in Economia del turismo di Rimini,  iniziò a lavorare per un Tour Operator inglese in Italia. Successivamente incominciò a lavorare come receptionist per poi diventare resident manager e general manager al Ten Manchester street Hotel di Londra.

Si ambienta subito a Londra, anche perché  parlava un eccellente inglese, avendo studiato alla Rabat School American.

Ora il GM oltre a occuparsi di dirigere il prestigioso albergo si occupa anche di promuovere  la struttura nel mondo (Brasile, Emirati Arabi, Stati Uniti, Russia, ecc.) e ha come progetto futuro di trasferirsi a DUBAI.

Ha concluso consigliandoci  di studiare, anche privatamente la lingua inglese sottolineando inoltre che bisogna cercare sempre  di imparare il più possibile da ogni esperienza lavorativa...

E’ stata veramente una bella esperienza poter dialogare con un professionista di quel calibro, direttamente da Londra, anche e grazie  al Prof. Aloia, moderatore dell’intervento.