• A.T.S. +39 0461 858134
  • ISTITUTO +39 0461 857003
  • info@istitutodecarneri.it

PRIMO INCONTRO VIA SKYPE CON IL PROFESSORE PIERO FORMICA

17 Novembre 2013

Venerdì 15 novembre 2013, durante la lezione di DTA (Discipline Turistico - Aziendali) con il professor Luigi Aloia e la partecipazione del Preside Antonio Di Seclì, noi ragazzi di IV ITT abbiamo avuto l’opportunità di parlare con Piero Formica grazie ad una conference call via Skype.

Piero Formica ha iniziato la sua carriera di economista nella Divisione di Prospettive Economiche dell’OCSE a Parigi per poi ricoprire incarichi accademici in diverse università europee, asiatiche e del Golfo Persico. 

Attualmente lavora presso la National University of Ireland di Dublino, occupandosi degli studenti di età maggiore ai vent’anni e di coloro che aspirano al dottorato; svolge, inoltre, importanti ruoli alle università di Pechino e Riyadh (Arabia Saudita), scrive regolarmente articoli per “Il Sole 24 ore” e negli ultimi anni ha pubblicato un proprio libro, intitolato “Le vie dell’innovazione”. 

In primo luogo, durante la nostra conference call, il professore ha parlato e dato consigli su come un singolo o un’impresa potrebbe avere successo nel mondo del lavoro al giorno d’oggi, grazie al valore dell’innovazione che non può che essere favorito da oltre 1000 imprese start-up italiane: imprese innovative che hanno ruolo di motore di trasmissione delle idee dall’input della ricerca all’output imprenditoriale.

L’innovazione e la tecnologia sono indubbiamente essenziali: le grandi imprese diventano imprese globali se utilizzano tecnologie mobili come l’iPad e fungono da “scuola” per i lavoratori che aspirano a migliorare le proprie conoscenze. 

Le piccole imprese, invece, diventano internazionali se si basano sulla cooperazione e l’attrazione di talenti da tutto il mondo - si internazionalizza quindi lo stesso corpo di lavoro – oppure muoiono. 

Piero Formica chiude il suo discorso con una citazione di Einstein: “L’immaginazione è più importante della conoscenza”; infine ha suggerito alcuni consigli per il nostro futuro e per avere successo nel mondo del lavoro”. 

Wainer Barbetti IV ITT